Accueil / Traductions / Italiano / Editoriale gennaio 2016

Editoriale gennaio 2016

Di Raphaël Picon e Jean-Marie de Bourqueney

 

Raphaël Picon ha insegnato teologia pratica all’Istituto Protestante di Teologia di Parigi.

 

Jean-Marie de Bourqueney è pastore della Chiesa Protestante Unita di Francia a Parigi-Batignolles. È caporedattore di Évangile et Liberté e si interessa soprattutto di dialogo interreligioso e di teologia del processo.

 

Traduzione di Giacomo Tessaro

 

 

Singolare e plurale: tutte le lingue umane li distinguono. È la somma dei singolari a comporre il plurale. Sono le nostre singolarità a creare la pluralità. A dispetto di chi vorrebbe che il plurale non fosse altro che la clonazione di uno stampino a noi imposto, noi riaffermiamo la nostra volontà di essere diversi. Ognuno conta, ognuno è singolare, ognuno è insostituibile. Niente di peggio di un plurale non pluralista. La nostra condizione umana ci conduce a scoprire l’altro nella sua personalità, nella sua storia, nelle sue radici, nel suo divenire. Chi sono io per imporgli una narrazione che non è la sua, una convinzione che non gli appartiene? Noi vogliamo difendere l’aspirazione al plurale, ognuno con quello che è.

 

Questo passa anche attraverso un’arte di vivere alla quale siamo affezionati. Sulla terrazza di un caffè, in una sala da concerti, nelle nostre chiese, nella nostra vita di tutti i giorni noi aspiriamo al sapore della scoperta. L’ordinario può diventare sublime, se solo sappiamo captarlo e afferrarlo. Scoprire invece di ripetere. Abbiamo bisogno di viaggiare senza spirito di crociata per poter riscoprire il vero senso della fraternità. E quando nel cuore di questi istanti sorge la fede, allora l’altro, l’insostituibile, diventa veramente immagine di Dio. Il nostro pensiero e la nostra speranza passano quindi attraverso la valorizzazione di ciascuno di noi e dello sguardo che porta sul mondo. Plurale, non monotono. Il nostro mondo è una tavolozza.

 

La nostra rivista costituisce dunque il riflesso di una convinzione, ma anche di un’arte di vivere. In totale libertà.

Don

Pour faire un don, suivez ce lien

À propos Gilles

Avatar
a été pasteur à Amsterdam et en Région parisienne. Il s’est toujours intéressé à la présence de l’Évangile aux marges de l’Église. Il anime depuis 17 ans le site Internet Protestants dans la ville.

Laisser une réponse

Votre adresse email ne sera pas publiéeLes champs requis sont surlignés *

*

Ce site utilise Akismet pour réduire les indésirables. En savoir plus sur comment les données de vos commentaires sont utilisées.